GALLERIA JOB

Galleria Job: uno spazio espositivo promosso nel 2004 dal Foto Studio e dal Foto Labo Job.

Un'offerta culturale per chi ha "l'occhio per il bello"
Christian Schiefer, fotografo (1896-1998)



La Galleria Job
dal 21 maggio al 2 luglio 2022

invita alla mostra

Tazio Marti
Alfabeti

Inaugurazione
sabato 21 maggio 2022, alle ore 11.00


Presentazione Massimo Daviddi, poeta

Seguirà rinfresco all'aperto

Invito


La mostra
Se dovessi inviare nello spazio alla ricerca di un’altra civiltà, un messaggio capace di comunicare le nostre origini, oltre ad
‘Across The Universe’ dei Beatles, manderei con un po’ di speranza una delle opere di Tazio Marti esposte alla ‘Galleria Job’. Un lavoro che dal passato s’innesta nel presente, dando conto
dell’Esprit de géométrie che è proprio dell’artista. Lo spazio scenico di cui i suoi acrilici su lastre d’alluminio sono custodi, parla di qualcosa che prima del linguaggio è segno, relazione tra oggetto e concetto, evento che anticipa la pura rappresentazione. Il segno delle rocce, quello dei graffiti che poi sarà gesto; qualcosa che ha in sé una proprietà transitiva capace di darci il là per immaginare, non già per trovare da subito senso e significato. Piuttosto, è la relazione tra forma e contenuto a esserci, significante, simbolo. Simbolo allusivo, inestinguibile, alba dell’umanità. Dunque, nella ripetizione la differenza, il ritorno alle radici che genera echi, riflessi, ritmi. Sequenze. Marti si muove in verticale e orizzontale, ci mostra la sua terrestrità; vedere dall’alto, scorgere, chiedendo ai nostri occhi, se possibile, di cogliere qualcosa di nascosto. Frammento vivo che è profondità, rilievo, desiderio vitale. Gong, risonanza.
Massimo Daviddi-





La mostra (entrata libera)
rimarrà aperta fino al 2 luglio 2022,

orari:
mercoledì e giovedì 13.45-18.30
sabato dalle 15.00 alle 18.00
con la presenza dell'artista
o su appuntamento (079.621.37.38)


Ulteriori informazioni:
cell. 079.621.37.38
studio@fotolabojob.ch



Con il sostegno:

02



02
02
.