GALLERIA JOB

Inaugurazione 28 marzo 2009, ore 11


Arazzi di Leda Ratti e sculture di Luca Marcionelli.


CosÍ hanno in comune una tessitrice e uno scultore, a parte gli oltre trent'anni di vita in comune con i loro tre figli? Senza dubbio la manualit´ e come logica conseguenza il senso materico. L'incarnazione del pensiero nel materiale prescelto, tramite la padronanza di una tecnica, formano il senso materico. La manualit´, espressione della mano pensante della mano creativa, prolungamento del cuore e del cervello. La mano, questo meraviglioso strumento con cui l'uomo ha la possibilit´´ di esprimersi.

Leda Ratti
Originaria di Caslano, trascorre la sua infanzia sulla sponda sinistra del lago Maggiore a Vira Gambarogno. Dal 1975 al 1978 frequenta la sezione Arti Decorative allo CSIA di Lugano con i docenti Massimo Cavalli, Milo Cleis e Nag Arnoldi. In seguito intraprende, nella stessa scuola, il corso di tessitura a mano condotto da Myrtha Schlachter, ottenendo il diploma federale nel 1981. Nel 1992 frequenta un corso annuale presso la scuola di Paola Besana a Milano. Dal 1989 al 1992 la tessitrice fa parte della SAGH, l'Żassociazione svizzera di cooperazione dell'artigianato creativo. Il suo lavoro si svolge tra Bellinzona e Vira Gambarogno.

Luca Marcionelli
Originario di Bironico, nasce a Bellinzona, dove risiede, nel 1953. Dopo le scuole obbligatorie lavora in una cava di pietra a Cresciano per poi iscriversi all'ŻAccademia di Belle Arti di Brera a Milano ottenendo il diploma in scultura nel 1977. Nel 1976 rileva il laboratorio dello scultore Pierino Selmoni ad Arbedo. "Sono ormai 33 anni che passo la maggior parte del tempo nel mio laboratorio, provando piacere e divertimento nell'ideare e realizzare interamente le mie opere, ponendomi come limiti unicamente quelli della materia che desidero affrontare."

Luca Marcionelli
Video


01
02
02